Con deliberazione del Consiglio Comunale della Città di Imola n. 111 del 27/07/2017 sono state affidate dal 01/01/18 ad Area Blu le funzioni e le attività tecniche e amministrative, legate alla gestione dell’occupazione di suolo ed aree pubbliche, compresa l’adozione di atti amministrativi, quali autorizzazioni e concessioni nonché la riscossione del relativo canone.

Per la realizzazione del servizio, Area Blu ha istituito un canale unico per la ricezione delle domande ed il rilascio dei relativi provvedimenti autorizzativi.

INFORMAZIONI E OBBLIGHI PRINCIPALI DEL TITOLARE DELLA CONCESSIONE

Le occupazioni possono essere:

  • Permanenti, se di carattere stabile aventi durata non inferiore ad un anno che comportino o meno l’esistenza di manufatti o impianti;
  • Temporanee, se di durata inferiore ad un anno, anche se ricorrenti.

È possibile presentare richiesta per l’occupazione di suolo pubblico per:

  • Opere di edilizia;
  • Traslochi;
  • Potature e/o abbattimento alberi;
  • Veicoli;
  • Strutture;
  • Dehor;
  • Manifestazioni ed eventi;
  • Attività promozionali;
  • Gazebo;
  • Attraversamenti di strade per posa condotte;
  • Coperture di fossi stradali;
  • Fioriere;
  • Elementi di arredo;
  • Tombini, pozzetti e relative solette di copertura;
  • Espositori Merce;
  • Griglie, bocche di lupo, buffe di aerazione;
  • Panchine, sedie;
  • Rastrelliere per biciclette.

Qualsiasi occupazione di suolo o spazio pubblico, anche se esente dal pagamento del relativo canone, è assoggettata ad apposita preventiva concessione senza la quale tali occupazioni si considerano abusive.

Sono altresì considerate abusive:

  • occupazioni realizzate in assenza del pagamento del canone;
  • occupazioni di dimensione più ampia di quella autorizzata o che si protraggono oltre la data prevista nell’autorizzazione.

Le concessioni si intendono in ogni caso accordate senza pregiudizio dei diritti di terzi, con l’obbligo, da parte del titolare della concessione, di rispondere in proprio di tutti i danni, senza riguardo alla natura e all’ammontare dei medesimi, che possono derivare a terzi per effetto dell’occupazione.

Il titolare della concessione, oltre ad osservare tutte le disposizioni legislative e regolamentari vigenti in materia, nonché le condizioni contenute nell’atto di concessione, ha l’obbligo di:

  • esporre (in caso di occupazione permanente di esibire su richiesta), presso l’area occupata l’atto che autorizza la concessione e la ricevuta di pagamento del canone oltre all’eventuale ordinanza;
  • mantenere ordinata e pulita l’area che occupa;
  • provvedere a proprie spese, al termine dell’occupazione, a ripristinare il suolo com’era in origine rimuovendo anche le opere installate;
  • versare il canone alle scadenze fissate.

In caso di occupazioni temporanee che comportino modifiche della viabilità, il titolare dell’autorizzazione dovrà predisporre apposita segnaletica stradale relativa ai provvedimenti indicati nell’Ordinanza prima dell’inizio dell’occupazione. Soprattutto in caso di posizionamento di divieti di sosta con rimozione veicoli, la segnaletica va posizionata con almeno 48 ore di preavviso.

In caso di occupazione situata in Zona Traffico Limitato o Area Pedonale gli eventuali veicoli, anche se necessari al solo carico/scarico delle attrezzature, dovranno essere preventivamente autorizzati al transito. Per il rilascio del permesso di accesso (del costo di 2,00 € per singolo mezzo) è possibile recarsi:

  • presso il Corpo Unico di Polizia Municipale del Nuovo Circondario Imolese situato ad Imola in Via Pirandello, 2;
  • presso il front office di Area Blu;

muniti della carta di circolazione del veicolo e di copia dei provvedimenti autorizzativi rilasciati.

Il titolare di pubblico esercizio di somministrazione alimenti e bevande che intenda collocare su suolo pubblico un dehor (insieme di elementi mobili, smontabili o comunque facilmente rimovibili posti temporaneamente sullo spazio pubblico o privato gravato da servitù di passaggio pubblico che delimita e arreda lo spazio per il ristoro all’aperto) dovrà ottenere preventiva concessione di occupazione di suolo pubblico.

I dehor possono essere:

  • Temporanei, se riferiti ad un periodo continuativo di occupazione non superiore ai 10 mesi. Allo scadere della concessione temporanea devono essere garantiti almeno 60 giorni continuativi di sospensione fatto salvo eventuali proroghe alla concessione per un periodo complessivo non superiore ai 10 mesi. La proroga va richiesta prima della scadenza della concessione temporanea.
  • Permanenti, con concessione pluriennale senza soluzione di continuità temporale.

Ogni nuova installazione di dehor in centro storico (o in presenza di edifici o aree tutelate) dovrà essere oggetto di specifica autorizzazione da parte degli organi di tutela competenti, previa valutazione dell’Amministrazione Comunale e di Area Blu di conformità al regolamento. (Sono esonerati dalla richiesta di autorizzazione, ai sensi del D. Lgs. 42/2004, i dehor conformi al regolamento e a carattere temporaneo costituiti solamente da sedie, tavoli e accessori posizionati solamente durante l’attività dell’esercizio commerciale e riposti al suo interno negli orari di chiusura).

CANONE DI OCCUPAZIONE SPAZI ED AREE PUBBLICHE – C.O.S.A.P.

L’occupazione, sia permanente che temporanea, di strade e relativi spazi sovrastanti e sottostanti, appartenenti al demanio e al patrimonio indisponibile del Comune, comprese le aree destinate a mercati anche attrezzati, costituisce presupposto per il pagamento di un canone in base a tariffa. È assoggettata al pagamento del canone anche l’occupazione di aree private, soggette a servitù di pubblico passaggio, costituita nei modi e tempi di legge.

Per le occupazioni temporanee, il versamento del canone deve essere effettuato entro la data di inizio dell’occupazione ed è condizione indispensabile per l’efficacia del provvedimento di concessione o autorizzazione

La tariffa del canone è determinata sulla base dei seguenti elementi:

  • classificazione delle strade in ordine di importanza;
  • entità dell’occupazione, espressa in metri quadrati o lineari;
  • durata dell’occupazione;
  • valore economico dell’area in relazione all’attività esercitata dal concessionario;
  • tipologia particolare di occupazione, tale da giustificare una determinazione forfettaria del canone.

Le tariffe sono aggiornate annualmente con l’applicazione dell’ultimo indice ISTAT dei prezzi al consumo pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, mediante delibera della Giunta Comunale da adottarsi entro il termine previsto per l’applicazione del Bilancio di previsione.

Entro il perimetro del centro storico sono esonerate dal pagamento, come definito dalla L. R. 41/97 le occupazioni:

  • realizzate da pubblici esercizi, esercizi commerciali e da attività artigianali di durata inferiore ai 180 giorni per anno solare e fino a 30,00 m² di estensione. Le occupazioni che superano tali limiti pagano per la parte eccedente;
  • realizzate con fioriere e rastrelliere.

Per attività promozionali, onlus, partiti politici: l’occupazione di suolo è gratuita.

MODALITÀ DI PAGAMENTO

Il pagamento del C.O.S.A.P. potrà essere effettuato mediante le seguenti modalità:

  • Bonifico sul C.C.P. intestato ad AREA BLU S.P.A. – COSAP, IBAN: IT-66-U-07601-02400-001039856701 indicando nella causale il numero e la data della fattura;
  • Compilazione di bollettino postale sul C.C.P. n° 001039856701 intestato ad AREA BLU S.P.A. – COSAP ed avendo cura di indicare sulla causale il numero e la data della fattura;
  • Con Carte di Credito, Bancomat o Contanti, presso il front office di Area Blu.

Area Blu, in qualità di società incaricata della gestione del servizio di rilascio delle concessioni di spazi ed aree pubbliche e di riscossione del relativo canone, è tenuta, nell’emissione delle relative fatture, all’applicazione dell’imposta sul valore aggiunto (IVA), mentre non è dovuta l’applicazione delle marche da bollo sulla documentazione.

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLA RICHIESTA DI OCCUPAZIONE

La richiesta di occupazione deve essere effettuata tramite compilazione dell’apposita modulistica e presentata agli uffici di Area Blu almeno 15 giorni lavorativi prima dell’inizio dell’occupazione con le seguenti modalità:

  • consegna cartacea presso il Front Office di Area Blu;
  • invio tramite posta elettronica certificata all’indirizzo areablu@cert.areablu.com;
  • invio tramite posta elettronica all’indirizzo ufficio-cosap@areablu.com.
  • invio tramite fax al numero 0542/24763.

Il termine massimo per la conclusione del procedimento è stabilito in 30 giorni. Nel caso siano necessarie altre autorizzazioni comunali o di pareri di altri enti, il termine decorre dalla data in cui vengono presentate al responsabile del procedimento tali autorizzazioni.

Il provvedimento di concessione si intende comunque rilasciato anche se il richiedente non si presenta per il ritiro. Ne consegue che, poiché l’Amministrazione mantiene a disposizione del richiedente lo spazio richiesto e concesso, è dovuto il pagamento del canone.

Solo nel caso in cui intervenga revoca dell’istanza entro il giorno precedente la data prevista di inizio dell’occupazione non è dovuto il pagamento del canone.

I provvedimenti rilasciati, unitamente alla fattura del C.O.S.A.P. se previsto, verranno inviati ai recapiti indicati o potranno essere ritirati presso il Front Office di Area Blu.

DOVE RIVOLGERSI

  • Sportello di ricevimento al pubblico presso il front office C.O.S.A.P. di Area Blu in Via IV Novembre, 1 aperto dal lunedì al sabato dalle 08:00 alle 14:15 orario continuato, festivi esclusi;

Chiamando o scrivendo ai recapiti sotto riportati sarà possibile fissare un appuntamento anche al di fuori degli orari di apertura del Front Office.

  • Recapiti: chiamare il numero 0542/24762 (seguire la voce guida del risponditore automatico)

attivo dalle 08,30 – 13,00 /14,00 – 17,30 dal lunedì al venerdì;

scrivere tramite posta elettronica all’indirizzo ufficio-cosap@areablu.com (avendo cura di indicare anche un recapito telefonico per poter essere eventualmente ricontattati).

MODULISTICA/DOCUMENTAZIONE